Cinque misteri irrisolti per gli amanti dell’horror

bambini-occhi-neriMolti sono gli amanti di storie e film dell’orrore. Molto spesso i film prendono spunto da leggende ed avvenimenti davvero accaduti. Oggi parleremo di 5 storie davvero accadute che potrebbero farvi rimanere svegli per tutta la notte.

 

I BAMBINI DAGLI OCCHI NERI

bambini-occhi-neri
Da qualche anno sembra girare sul web un avvenimento davvero singolare e misterioso. Si narra di bambini di età compresa tra 6 e 16 anni, con occhi completamente neri. La caratteristica principale di questi bambini sono la pelle chiara e gli occhi totalmente neri, privi di iride e cornea bianca. Il primo avvistamento risale al 1982, ma quello di Brian Bethel, nel 1998, resta il più famoso.
Molte storie su questi bambini sono molto vaghe e spesso anonime, ma nonostante tutto la leggenda non si è fermata e continua a diffondersi a macchia d’olio grazie al web.
Secondo la leggenda, questi bambini chiedono, bussando alle finestre, di entrare nelle abitazioni delle persone o è possibile incontrarli per strada, anticipati da girda terrificanti.

Il MOSTRO DI FLATWOODS

mostro-di-flatwoods
12 settembre 1952. Data che per molti non significherà nulla ma che per dei ragazzi ha cambiato la vita. Su una collina del West Virginia, un gruppo di ragazzi scorse una luce rossastra precipitare dal cielo in un campo vicino.
Incuriositi dalla faccenda il gruppo decise di mettersi alla ricerca del misterioso oggetto caduto dal cielo. Giunti a destinazione, furono subito avvolti da una nebbia e da un odore molto nauseante e pungente. Ad un certo punto videro, dentro questa fitta nebbia, una creatura alta che ben presto scappò verso la luce rossa, dopo essersi accorta della presenza del gruppo di giovani.
Da questo avvenimento è nata la leggenda del mostro di Flatwoods. Molti affermarono che ciò che avvenne fu un allucinazione di gruppo, ma ciò che colpì l’opinione pubblica furono le conseguenze subite dai giovani dopo qualche giorno. Infatti, uno dietro l’altro, i giovani vennero ricoverati in ospedale con gli stessi sintomi: irritazione della cavità nasali, vomito e convulsioni.

ALKIMOS, LA NAVE MALEDETTA

nave-maledetta
L’Alkimos  era una nave che nel 1963 naufragò al largo della costa del Western Australia. Tale barca fu ben presto rinominata come “nave maledetta” perchè ogni membro dell’equipaggio che ne fece parte finì ucciso o si suicidò.
Molti furono le testimonianze di marinai che giuravano di aver avuto incontri paranormali con fantasmi. Tutt’oggi il relitto sembrerebbe giacere ancora nei fondali e nonostante siano passati anni, la presenza oscura sembrerebbe essere ancor lì. In prossimità della nave molti sono i guasti a motori di varie imbarcazioni e di guasti momentanei delle telecamere di bordo.
Oggi il mistero di questo relitto rimane ancora irrisolto e probabilmente rimarrà tale per sempre.

IL MISTERO DI ELISA LAM

Nel febbraio 2013, una studentessa di 21 anni di nome Elisa Lam fu ritrovata morta in un servatorio d’acqua dell’Hotel Cecil a Los Angeles. Il suo corpo fu scoperto da un operaio dopo che un ospitae dell’edificio segnalò alla direzione dell’hotel  un sapore dell’acqua molto strano.  Durante l’autopsia non risultarono tracce di droga e di alcool.
Ciò che rende questo caso, rispetto ad altri, inquietante e spaventoso è il video di sorveglianza messo online, che mostra gli ultimi momenti di vita della ragazza.
Cosa vide fuori dall’ascensore?
Elisa  soffriva di disturbi bipolari e ciò avrebbe forse contribuito alla sua morte, secondo la polizia. Il mistero però è stato amplificato grazie alla storia dell’hotel. Questo hotel è famoso per i numerosi casi di omicidi e suicidi, oltre ad aver ospitato numerosi serial killer. Un altro fatto strano è che il tetto, dove era presente il serbatoio, è circondato da allarmi e lo stesso serbatoio per essere aperto necessita di opportuni tagli  e complicate operazioni.
Tutt’oggi questo caso è rimasto irrisolto e tutti si chiedano come possa essere finito il corpo della ragazza in quel serbatoio, senza aver fatto suonare gli allarmi e senza aver provocato danni al serbatoio.

L’UOMO FALENA

uomo-falena
Tale creatura sarebbe apparsa in un film prodotto nel 2002. Dal giorno della sua pubblicazione molte sono state le testimonianze di persone che hanno visto tale creatura in giro per la regione e per ben 13 mesi.
Negli anni 60, la città di Point Pleasant in West Virginia, era terrorizzata dagli avvistamenti di tale creatura, molto alta, con ali ed occhi rossi.
Il numero di apparizioni è culminato nel 1967 con il crollo di un ponte che provocò la morte di 46 persone. Dopo tale avvenimento gli avvistamenti si esaurirono.