Il Tenome

tumblr_nq070qYVJl1s6lwy2o1_500Creatura del folklore giapponese, il Tenome ha le sembianze di un vecchio cieco e di solito è un musicista, un massaggiatore o si diletta nell’agopuntura. Il suo volto non ha occhi, sono invece nei palmi delle mani.

Il Tenome di solito lo si può vedere di notte che vaga per i campi e i cimiteri in cerca di umani. Si crede che il Tenome sia il fantasma di un uomo cieco che era stato derubato e assassinato; e la rabbia del ricordo della sua morte lo rende un individuo pericoloso.

Continua a leggere

Manananggal, il vampiro delle Filippine

tumblr_mtwg5gLThO1s6lwy2o1_500Un vampiro, una creatura della notte proveniente dalle Filippine. Il Manananggal durante il giorno sembra una persona normale, ma di notte nella sua parte superiore spuntano delle ali da pipistrello mentre la parte inferiore, invece, si stacca dal bacino. Una volta che hanno abbandonato le loro gambe, i Mananangall, spiccano il volo per cacciare le loro vittime.

I Manananggal di solito sono esseri femminili e crudeli. Le loro prede preferite sono le donne incinte e i loro nascituri, che attaccano nel momento in cui stanno dormendo. I Manananggals hanno delle lingue lunghe che usano per prendere nutrimento dalle loro vittime dormienti e per banchettare con i cuori dei nascituri.

Continua a leggere

La leggenda del Cavaliere Senza Testa

sh_0703Associato solitamente con il continente americano, il cavaliere senza testa è in realtà una creatura proveniente dal folklore europeo che risale al Medio Evo.

Nella mitologia irlandese è un essere fatato ed è conosciuto con il nome di Dullahan, un cavaliere senza testa su un cavallo nero che trasporta la sua testa ammuffita sotto il braccio. La testa ha dei piccoli occhi neri che guizzano come mosche e sfoggia un sorriso grottesco che si allarga da orecchio a orecchio. Il Dullahan è armato di una frusta fatta con le spine dorsali dei morti e viene spesso visto con una carrozza, fatta anch’essa con pezzi di cadavere.

Continua a leggere

Famiglio, il demone domestico delle streghe

tumblr_na3u49cXSa1s6lwy2o1_r1_500Viene definito “famiglio” un demone minore assegnato dal diavolo ad una strega per aiutarla a compiere atti magici, e per comportarsi in generale come assistente, in cambio di un giuramento fedeltà. La vera forma di un famiglio è quella di un piccolo diavolo, così per non attirare l’attenzione i famigli cambiano la loro forma per sembrare animali comuni. La maggior parte dei famigli assumono la forma di animali domestici, i preferiti sono i gatti neri ma anche i cani sono molto comuni; poi ci sono diversi animali selvatici come lepri, rospi, conigli, topi e a volte donnole e ricci. Uccelli come merli e corvi, e persino insetti, possono essere demoni in incognito. 

Continua a leggere

4 leggende metropolitane di Halloween. Le conoscete?

325140b0-4e92-0133-3f97-0e34a4cc753dHalloween, per essere una festività in cui viene capitalizzato tutto ciò che è spaventoso, ha stranamente poche leggende metropolitane. Ma anche se non ce ne sono così tante, le poche che esistono tendono a rimanere nella mente delle persone. Se ci pensate in questa era digitale si può semplicemente cercare un articolo su Google per confermare o smentire una qualsiasi leggenda metropolitana. Halloween in particolare, però, ha un tale fascino che fa sì che le storie continuino ad essere tramandate, di generazione in generazione. 

Continua a leggere

I 9 Rituali più strani e sanguinosi nel mondo

Secondo una storia che risale a molto tempo fa, c’era un villaggio separato da un pozzo dove da entrambe le parti vivevano due tipi di popoli. Ogni clan aveva una concezione diversa dell’idea di sanità mentale. Il popolo che beveva l’acqua dal pozzo pensava che la popolazione dall’altra parte era pazza. Al contrario, il popolo che non usava l’acqua del pozzo pensava che i pazzi fossero gli altri. Secondo voi chi erano i pazzi? Chi era il folle e chi il sano di mente? La questione su chi fosse sano o no dipende dal quadro di riferimento. Una cosa che sembra strana per voi forse potrebbe essere di valore e significante per altri.

Continua a leggere

1 2 3 4 7