Come Riconoscere le Presenze Negative

Molti di voi non avranno mai sentito parlare di don Raul Salvucci, ma questo è uno dei più importanti esorcisti italiani. Forte ditumblr_nmlm1u2CYG1tavs5io1_500 oltre 20 anni di attività e di centinaia di casi, il sacerdote ha stilato una lista dei tre segni fondamentali che svelano l’influenza di presenze malefiche. Attenzione però: non stiamo parlando di possessioni demoniache, bensì di malefici, fatture o incantesimi operati da un essere umano per mezzo di “oggetti negativi” (amuleti, talismani, reliquie, ecc…). Salvucci specifica: “Se non vi sono tutti e tre [questi segni], non c’è maleficio. Al contrario, se ci sono tutti e tre, c’è la possibilità che il maleficio vi sia”.

Continua a leggere

“Gnomi e fate”: il fascicolo della Forestale

gnomi

Gnomi e fate dei boschi”.

 

Potrebbe sembrare il titolo di una raccolta di fiabe: si tratta però della dicitura riportata su un fascicolo ufficiale del Corpo Forestale dello Stato.

L’archivio risale a circa 15 anni fa e contiene informazioni, segnalazioni e materiale fotografico relativi proprio alle creature che costellano il folklore. In altre parole, insomma, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali raccoglie sistematicamente ogni testimonianza riguardante gnomi, folletti, fate e altri componenti del “Piccolo Popolo dei Boschi”. Il contenuto del fascicolo, reso pubblico solo qualche giorno fa, ha davvero dell’incredibile.

Continua a leggere

Il telefono dell’oltretomba di Edison

news-edison

T
homas Edison tentò di creare un dispositivo in grado di registrare le voci dell’oltretomba.

Ben noto per lo sviluppo di dispositivi come il fonografo e la lampadina a incandescenza, le invenzioni di Edison son state così importanti da renderlo tutt’oggi molto famoso. Meno noto, tuttavia, era il fatto che l’inventore e imprenditore si stava impegnando per la creazione di un dispositivo in grado di consentire la comunicazione con i morti. La sua ricerca in questo settore non è stata resa nota fino al 1949, quando un suo diario  è stato scoperto e tradotto, rivelando così i suoi esperimenti. I suoi sforzi per registrare le voci dei morti hanno avuto luogo verso la fine del 1870, quando Edison ha tentato di sviluppare un “telefono degli spiriti”, amplificando notevolmente il suono da uno dei suoi fonografi.  Edison fu così sicuro della sua invenzione, infatti, fece un patto con uno dei suoi ingegneri,  William Walter Dinwiddie, dove si stabiliva che il primo di loro a morire  avrebbe tentato un contatto dall’aldilà. Purtroppo non si sa ancora se Edison abbia documentato questi risultati. Forse un giorno, ciò che è ancora nascosto dei suoi segreti, sarà svelato.

Il mistero di Shanti Deva

shanti

S
hanti Deva (un nome che significa “Dea della Pace”) è nata a Delhi, in India il 11 dicembre 1926. Durante i suoi primi anni non parlava

molto, anche se i bambini di quell’età affliggono i logo genitori , con tutti i tipi di domande, Shanti Deva non lo faceva affatto. Tuttavia, all’età di quattro ha iniziato a parlare molto di più, non tanto per la sua vita e le sue nuove esperienze, ma piuttosto per  i ricordi di un’altra vita.Ha parlato di come la sua vera casa non era a Delhi, ma era piuttosto  a 150 km di distanza, nella città di Mathura (in precedenza noto come Muttra). E ‘stato qui che suo marito viveva.

Continua a leggere

I Volti Umani nella roccia


U
n utente anonimo di 4chan ha raccontato una strana storia, documentata con fotografie da lui scattate.

Suo nonno, scomparso da qualche tempo, era un uomo estremamente paranoico, che aveva vissuto gran parte della sua vita da solo in una zona lontana dal traffico e dalla grande città. Durante gli anni ’60, come molti americani dell’epoca, iniziò a 11086996_10206333273321179_793930402_nconvincersi dell’imminenza di un attacco nucleare da parte dei russi; approfittando del bosco ricco di grotte vicino a cui abitava, decise così di scavare una sorta di bunker nella roccia. L’utente ricorda che l’uomo dedicava giornate intere a quel rifugio, scavando senza sosta con un piccone. Ricorda anche di come fosse assolutamente proibito avvicinarsi e, di conseguenza, entrare in quel posto: ogni volta infatti il nonno si arrabbiava e ripeteva che c’erano “cose che non dovrebbero essere viste”.

Continua a leggere

Gli strani misteri gravitazionali

IMG_4945_640x360

I
mmaginate di posare una bottiglia su una strada in pendenza e vedere essa sfidare le leggi della fisica. E’ realmente possibile?

In decine di località, come la Chiesa Haunted della contea di Buck in Pennsylvania, Maryland Ghost Hill e molti altri in tutto il mondo, si possono trovare colline magiche, strade incantate, o siti che presentano proprietà gravitazionali strane e misteri di tutti i tipi. In questi luoghi, enigmaticamente, tutti gli oggetti sembrano sfidare le leggi della fisica.

Continua a leggere

1 10 11 12